Gabriel Garko si vergogna del suo nudo integrale in “Senso 45″

Questo non ce lo saremmo mai aspettato, ma si vede che col tempo ha cambiato idea. In una recente intervista rilasciata a SORRISI CANZONI & TV, il bel Gabriel Garko ha dichiarato di essersi vergognato parecchio del suo nudo integrale nella pellicola “Senso 45″.

«Della scena di nudo integrale che ho fatto in Senso ’45, il film di Tinto Brass. Avevo accettato di spogliarmi a patto che il nudo non apparisse in un contesto sessuale. Sono stato accontentato e mi hanno fatto correre nudo su una spiaggia. Peccato, erò, che la scena sia stata montata al rallentatore e che io lo abbia scoperto solo vedendola al cinema. Sembrava che non finisse mai! Quando si sono riaccese le luci in sala ero praticamente sotto alla poltrona. Dopo avere visto il film, mia madre non mi ha parlato per tre mesi. A parte questo, non c’è niente della mia carriera che non rifarei», queste la sua risposta alla domanda: c’è qualcosa nella sua carriera di cui si vergogna? E dire che proprio quel film ha dato uno slancio in più alla sua carriera… Uno slancio eh… Non ha fatto il miracolo!

GUARDA QUI LE FOTO DI GARKO IN SENSO 45

Foto|Google

Lo zio Nico

Condividi

Commenta con i tuoi amici su Facebook